Share Button

Soddisfatto da una passata esperienza positiva in un hotel della compagnia nella stessa città non ho avuto molte esitazioni a prenotare il Best Western City Fiera di Bologna. 

L'idea non si é rivelata azzeccatissima seppur l'hotel rispettasse sommariamente i requisiti indicati.

Bologna: Best Western City Fiera
Il primo dubbio viene in merito alla categoria. Segnalato, e quindi prenotato, come quattro stelle viene spesso indicato come tre stelle. Possibile che sia passato di categoria ma, almeno per la mia esperienza, difficile che abbia avuto un upgrade. Più probabile il contrario.

La posizione dell'hotel é soffocatissima ed angusta in un dedalo di edifici ravvicinatissimi e strade strette.

Altrettanto soffocato e non troppo curato il piccolo spazio davanti all'ingresso, la sera per di più occupato da qualche auto che non trova sistemazione altrove.

Entrando, il desk reception si trova al fondo, laterale rispetto alla porta, mentre sulla sinistra si sviluppa l'area cpmune che porta al bar ed alla sala colazioni.

Ottimo il personale, non solo cortese ma anche disponibile e, da non sottovalutare, capace di risolvere i problemi per  prenotazioni errate e la sera di cercare collocazione per l'auto nel parcheggio.

Positiva la presenza del parcheggio sotterraneo e di quello all'aperto (con spazi esigui) ma purtroppo non sufficiente a coprire le necessità degli ospiti nei momemti di punta.

Ai piani, corridoi un po' stretti conducono alle camere che, sinceramente, pur nel variegato mondo della classificazione alberghiera italiana non mi sono sembrate a livello di un quattro stelle.

Bologna: Best Western City Fiera Bologna: Best Western City Fiera


Entrando, sulla destra un piccolo armadio poi la porta del bagno; sulla sinistra scrivania con televisore  a schermo piatto (ci mancherebbe pure fosse diverso) di modeste dimensioni e, parzialmente dietro un angolo il letto, bello grande e comodo ma con una testiera decisamente antiquata (antiquata, non antica).

Bologna: Best Western City Fiera
Le dimensioni della camera che ad una prina inpressione appaiono modeste si rilevano poi non così ridotte anche se la distribuzione degli spazi la penalizza. Arredamento datato, forse bello
quando era nuovo. Il frigobar, nero, abbandonato un po'  a sé stesso e fuori contesto. Una macchia, in alto, nella parete accanto al letto (probabilmente di una vecchia riparazione mai imbiancata). Il pavimento in  legno applicato è una buona idea ma la sovrapposizione appare troppo evidente.

Bologna: Best Western City FieraAnche il bagno, abbastanza grande, appare datato. Il lavandino, crepato, scricchiola e sembra staccarsi se ci si appoggia con po' di vigore. Il box doccia, un vecchio modello, è rumoroso quando scorre e gli angoli mostrano il silicone oramai nero e consumato. Il kit di cortesia è privo di sapone e bagno schiuma, presenti con sul lavandino ed in doccia con scomodi dispenser ricaricabili.

La colazione, servita al piano terra in una sala gradevole ma un po' sovraffollata ha, con il bel tempo, uno sfogo nel piccolo giardino attrezzato. Il buffet è discreto ma privo di fantasia.

Wi-Fi ottimo sia nelle aree comuni che nelle camere.

In complesso l'hotel non può essere considerato del tutto positivamente. La collocazione è comoda per la stazione e la fiera ma in una zona particolarmente angusta. Le camere necessitano, perlomeno, di una rinfrescante. Decisamente meritevole di una menzione fabprecole il personale.

Immagini del bagno in Private Baths and Public Toilettes
Share:

0 commenti:

Posta un commento