Share Button

Hotel Antares Concorde Milano
Non sono rimasto insoddidfatto, ma certamente nemmeno entusiasta, dell'Antares Concorde nonostante non sia in una zona di Milano che gradisco o conosco particolarmente. D'altrocanto era una scelta obbligata dato che alcune persone che dovevo incontrare ne avevano fatto la loro temporanea base per un tour in Italia.

Il nome mi rendeva incerto. Personalmente lo collegavo, non so per quale motivo, ad una classe di sottomarini molto più che alla stella più luminosa della costellazione della Scorpione. Non ho potuto verificare ma, certamente, alcune parti dell'hotel richiamavano molto di più un sottomarino che le stelle.

 
Al di là di queste amenità del tutto marginali, l'Antares Concorde, che fa parte del Gruppo omonimo che solo a Milano ha tre alberghi, è il classico hotel con grande traffico di clienti per lo più stranieri. Grandi comitive ma anche piccoli gruppi tra cui molti gli asiatici.

Quasi sempre in questi grandi alberghi il livello medio è garantito ma raramente raggiunge l'eccellenza. Così è anche l'Antares Concorde.

Hotel Antares Concorde Milano
Ho preso, ed era tanto tempo che non lo facevo, una camera singola e non doppia uso singola. Ed era realmente una singola. Piuttosto piccolina anche se sufficiente e abbastanza gradevole.

Equipaggiamento di base completo con frigobar e televisore a vista di fronte al letto. Piccola scrivania davanti alla finestra e comodino, piccolino anche questo.

Forse era solo perché non ero più abituato ma il letto ad una piazza sembrava piccolissimo almeno a vederlo più che a dormirci.

Bello e comodo, nonostante la curiosa porta a vetri, l'armadio vicino alla porta di ingresso e di fronte al bagno.

Bagno bello e spazioso con pareti e pavimento di un gradevole grigio granito e specchio grande e ben illuminato.

Reception, situata subito accando all'ingresso, con personale esperto e ragionevolmente rapido. Un po' caotica l'ampia area intorno al desk, molto frequentata da viaggiatori in arrivo o in partenza, in attesa o anche solo seduti a chiacchierare.

Hotel Antares Concorde Milano
L'edificio dell'hotel è una sorta di parallelepipedo di vetro opaco che sembra un po' fuori logo in quella zona ma lo rende facilmente individuabile.

Tutto sembra in buone condizione anche se è evidente l'utilizzo massiccio da parte dei viaggiatori dell'intera struttura.

Un po' inquietanti i corridoi dei piani delle camere con soffitti bassi o, sempicemente, resi bassi dalle decorazioni, con fondo rosso scuro, sul soffitto e le applicazioni di pannelli di vetro lavorato con immagini lungo le pareti. Lo stesso per l'area delle ascensori dei piani (che davvero richiamavano con oblò rotondi un sommergibile) ed erano un po' soffocate dalle porte di sicurezza (anch'esse con strane decorazioni).


La colazione, servita in una sala seminterrata, un po' claustrofobica e fittissima di tavoli oltre che sempre affollatissima non mi è parsa particolarmente entusiasmante e, sicuramente, era piuttosto ordinaria anche se oggettivamente completa.

Hotel Antares Concorde Milano
Nonostante l'arredamento di discreta qualità l'eccessiva presenza di tavoli (oltre che, come già detto, di persone, non rendeva la colazione un momento di rilassante ripartenza per una nuova giornata ma una piccola bolgia.

Zona che, personalmente, non amo e comunque un po' troppo lontana dal centro anche se ben servita dalla metropolitana e dai mezzi pubblici.

Su viale Monza, la via dell'hotel, qualche ristorante, molti negozi e, proprio accanto all'Antares Concorde, un supermercato. 

Immagini del bagno in Private Baths and Public Toilettes
Opinione presente anche su Trivago
Share:

0 commenti:

Posta un commento