Share Button

Art Novecento Hotel BolognaHo tentato di trovare una camera al Novecento diverse volte e non ho mai trovato posto. La cosa è diventata una piccola sfida ed ho continuato a provare in occasione di ogni mia visita a Bologna. La mia perseveranza è stata, alla fine, premiata non solo perché ho trovato posto ma perché l'hotel merita davvero. La difficoltà di trovare una camera libera è dovuta al numero stesso delle camere che, mi pare, sia solo di di 25.

La camera non è molto grande, anzi, si potrebbe definire un po' piccola ma è molto graziosa. Tutta basata, almeno la mia, sui toni dell'arancio e del marrone lascia una piacevole sensazione di ordine e di calore. Due grandi quadri d'arte moderna, uno nel corridoio di ingresso ed uno nella camera vera e propria, danno luce e profondità.

Art Novecento Hotel Bologna
L'equipaggiamento è notevole ed anche gradevole. Letto ampio e comodo, comodini (senza cassetti ma con più ripiani), poltrone, tavolino di servizio, televisore LCD con connessione internet e tastiera wireless (anche se l'utilizzo del telecomando-mouse mi è risultato un po' ostico), cestino di accoglienza ben fornito e frigobar ricco.

Non comodissimo l'armadio, o meglio, il piccolo spazio creato nel corridoio per riporre gli abiti (con carenza di ripiani) e qualche problema a sistemare la valigia pur in presenza del classico "poggia valigia" (lo spazio non è molto). Busta di accoglienza con magnifiche e comodissime ciabattone (dal sottoscritto apprezzatissime).


Bagno piccolo e cieco ma molto curato (anche con un piccolo vaso di fiori) e con una ricca dotazione di oggetti da toelette, ulteriori serie di ciabatte (di modello più basic), una doccia incassata nel muro molto piacevole ed accappatotio (artisticamente piegato ed appeso in modo creativo)... leopardato! Una scelta coraggiosa e fuori dal comune che ho apprezzato pur non apprezzando il leopardato!
Il palazzo è ovviamente dell'inizio Novecento e si trova in una piazzetta molto tranquilla anche se, purtroppo, usata prevalentemente per il parcheggio.

Art Novecento Hotel Bologna
Alla reception si accede dopo due porte a vetri automatiche tra le quali sono posizionate alcune sculture (se no che Art hotel sarebbe?) e la reception vera e propria è molto lineare, semplice anche se un po' piccola. Il personale non solo è molto cortese ma è anche disponibile a fornire indicazioni e suggerimenti che non mi sono sembrate affatto preconfezionate ma reali e sincere.

Dalla reception ci si può dirigere alle scale ed all'ascensore per raggiungere le camere oppure, scendendo al piano inferiore alle postazioni internet ed ai bagni comuni, senza dimenticare di passare da "Ugo" la divertente macchina per spazzolare le scarpe a forma di cane. Restando invece al piano terra dietro la reception si trova la sala colazione che durante il giorno è anche sala ritrovo e lettura ben fornita di giornali e riviste e di piccoli snack offerti.

Art Novecento Hotel Bologna
La prima colazione (l'hotel non ha ristorante) è a buffet ed è più che discreta. Abbondanza di proposte dolci e salate anche se, forse, manca un piccolo guizzo di fantasia per renderla un po' diversa e speciale. Il servizio, necessario per le sole bevande calde, è eccellente.  

Posizione centralissima, a due passi da piazza Maggiore, di conseguenza, ottimamente collegata con i mezzi pubblici e vicinissima ai centri nevralgici dello shopping bolognese. Trovandosi in pieno centro non mancano le offerte culturali, tra l'altro ben segnalate anche dal personale dell'hotel o dai pieghevoli in camera, e non manca nemmeno la vita notturna. Nonostante ciò la posizione dell'albergo risulta assolutamente tranquilla.

Immagini del bagno in Private Baths and Public Toilettes
Opinione presente anche su Trivago
Share:

0 commenti:

Posta un commento