Share Button

Non nascondo che non sono un amante dei Bed & Breakfast nè, tantomeno, sono un frequentatore assiduo di queste sistemazioni. Le poche volte che ci sono stato ho avuto la sensazione di stare a casa d'altri (il che tecnicamente è pure vero). Quindi, quando ho dovuto prenotare necessariamente all'Armonia all'Opera non ero del tutto convinto ma facevo di necessità virtù (anche se ne apprezzavo il costo davvero inferiore a quelli dei consueti alberghi che utilizzo a Roma).


Invece, una volta arrivato e preso possesso della stanza Mozart, sono rimasto piacevolmente sorpreso anche se, non lo nascondo, continuo a preferire gli alberghi tradizionali.

Le stanze non hanno numeri ma prendono il nome da compositori famosi. A me è toccata la Mozart. Una camera in fondo al corridoio, d'angolo, abbastanza spaziosa e comoda.

L'arredamento era abbastanza tradizionale con un grande mobile scuro, una televisione a schermo piatto (che peraltro non ricordo nemmeno di aver acceso), una piccola scrivania ed un ampio e comodo letto. Lo stile non era di quelli che amo maggiormente. Lampade e lampadari un po' eccessivi ma complessivamente gradevoli. Ninnoli (statuette di pagliacci?) un po' dappertutto.

Sul ripiano della televisione mi è stata segnalata dal proprietario/gestore una scatola decorata con carta dorata e la scritta stanza Mozart che conteneva i telecomandi e le chiavi. Curioso ma divertente sistema per non lasciare le cose in giro.

Il bagno era un po' datato ma tenuto ottimamente ed anche accettabilmente spazioso ma privo di finestra.

L'Armonia all'Opera si trova al quarto piano in un anonimo palazzo di fronte al Teatro dell'Opera ma l'atmosfera del B/B vero e proprio è gradevole e molto ovattata.

Il proprietario/gestore è un ragazzo molto disponibile ed organizzato che accoglie gli ospiti con grande gentilezza fornendo subito tutte le informazioni sia sulla sistemazione sia (se uno ne avesse bisogno) sulla città.

Al momento della prenotazione consigliano fortemente di concordare l'orario di arrivo per evitare intoppi o attese. Ho avvisato la sera prima e confermato il giorno dell'arrivo e non ho atteso nemmeno un minuto. Le istruzioni sono precisissime sia al telefono che via mail. 
 
La colazione (ovviamente solo la prima colazione) viene servita in una sala comune su un grande tavolo dove tutti gli ospiti siedono insieme. Il proprietario/gestore si occupa delle bevande calde ma il resto è disponibile sul tavolo o su un mobile nella sala. Niente di straordinario ma comunque molto gradevole.

La posizione è davvero eccellente. A cinque minuti dalla stazioneTermini. Di fronte al Teatro dell'Opera in una zona abbastanza tranquilla e ricca di negozi e di ristoranti. Mezzi pubblici ovviamente comodissimi e shopping facile. Per le offerte culturali, trattandosi di Roma, basta uscire per trovare quello che interessa. La posizione, forse dovuta alla sistemazione al quarto piano dell'Armonia all'Opera, è tranquillissima e anche la sera non arrivano rumori. La stazione è vicina ma anche abbastanza lontana da non degradare la zona.

Immagini del bagno in Private Baths and Public Toilettes
Opinione presente anche su Trivago
Share:

1 commenti:

  1. ganzissima la Mozart Room, non sei contento di esserci stato? Io ci andrei, anche solo per na toccata e fuga!

    RispondiElimina