Share Button

Il Top Park Hotel porta un nome un po' altisonante per ciò che offre in realtà. Un nome che forse vuole ricordare i fasti di qualche anno fa, quando era stato appena costruito. Ora, ma forse anche allora, il nome suona un po' eccessivo per un hotel che non ha un vero e proprio parco (anche se è abbastanza ricco di strutture esterne).


Inoltre le camere (più che il resto dell'hotel) danno segno di decadimento e hanno bisogno sicuramente di una rinfrescata se non, addirittura, di una ristrutturazione.
Le stanze non sono molto ampie ma comunque di misure ragionevoli con spazi limitati ma non sacrificati. La pulizia è buona come l'equipaggiamento generale ma lo stato delle stanze oramai non nasconde i segni del tempo ed il degrado che avanza. Ogni volta sempre più evidente. Il design è abbastanza semplice senza particolari voli pindarici anche se ci sono alcune stanze speciali con letti in ferro battuto e curiosi baldacchini.

La veduta dal lato dell'ingresso non è certo entusiasmante. Il parcheggio dell'albergo o la strada nazionale con traffico veloce. Dal lato interno un po' di alberi, un altro parcheggio e in lontananza la ferrovia.
Un palazzone, suppongo dei primi anni novanta, senza nessuna fantasia architettonica. Un pratico edificio per hotel senza fronzoli che si è aggiunto e collegato ad un edificio di precedente costruzione

La reception, sebbene non di mio gusto, è indiscutibilmente ben tenuta ed attrezzata con divani, giornali, bar tavoli e sedie. Le condizioni generali dell'hotel sembrano decisamente migliori di quelle delle singole stanze. Nella hal infatti rimane ancora un po' dell'ordine dei primi anni. Ottimamente organizzato il ricevimento degli ospiti e la loro gestione così come è ottima la cortesia e la gentilezza del personale.

L'albergo organizza ed ospita spesso convegni e raduni di vario genere ed è dunque attrezzato come centro affari. Il bar (anzi i due bar: uno alla reception ed uno vicino al ristorante) son moderatamente forniti ma svolgono dignitosamente la loro funzione.

Il ristorante offre piatti interessanti e di discreta qualità ma se ci si trova a doverlo usare durante un convegno la qualità dei cibi tende a calare. Se poi si fa parte dei partecipanti al convegno la qualità può calare ulteriromente. Il servizio, se non in un momento di affluenza numerosa (ma i convegni sono frequenti), è certamente buono. Altrimenti la situazione si fa difficile. 

L'hotel viene spesso indicato come hotel di Bologna ma per raggiungere il centro di Bologna ci vogliono almeno 20 minuti di macchina in condizioni di traffico scarso e ben di più (in alcuni giorni veramente molti di più) in caso di traffico intenso. Inoltre il bus extraurbano che passa ogni trenta minuti circa non è un'alternativa realmente valida per superare lo scoglio del traffico.

Lo shopping non è vicino ma va detto che l'albergo è ben posizionato per raggiungere alcuni outlet della zona.

Per la vita notturna l'albergo organizza frequentemente feste sia nei saloni interni sia negli spazi esterni intorno alla piscina. Questo, purtroppo, a discapito della tranquillità del posto. Fino alla fine della festa la musica vi farà compagnia anche in stanza.

La piscina (con scivolo) è una interessante opportunità ma è aperta anche agli esterni ed in alcuni giorni è un po' troppo affollata.

Opinione presente anche su Trivago
Share:

0 commenti:

Posta un commento