Share Button

Mi è piaciuto molto questo hotel. E' comodo per chi arriva in treno o con i servizi navetta dagli aeroporti milanesi, è accanto alla Stazione Centrale; è abbastanza comodo per poter raggiungere il centro con una breve passeggiata; ha belle camere ed un ottimo servizio. Ci sono stato solo due notti, per motivi di lavoro, ma è sicuramente consigliabile anche per permanenze a scopo turistico.


L'unica pecca è la zona, che pur comodissima non è delle più eleganti e tranquille ma, vicino alla Stazione Centrale sono molti gli alberghi di qualità. Quindi un "problemino" che condivide con altri.

Sebbene le stanze siano di misura standard, senza esagerazione di spazi, sono ben fornite, pulite, ordinate e discretamente arredate. Al di là quindi delle semplici misure e dell'arredamento la sensazione all'arrivo è piacevole, così come è gradevole la permanenza.

La mia camera, all'ottavo piano, aveva un'ampia visuale di uno dei lati della stazione centrale e della piazza con giardino. Forse la visione di una stazione non è il massimo, si potrebbe desiderare ben altro, ma data la maestosità della stazione di Milano non è poi così sgradevole.

Discreto il bagno, con una buona fornitura ed un divertente microtelevisore per non perdersi proprio nulla mentre ci si fa la barba.
L'edificio non è nulla di straordinario. Linee rigorose e colori scuri ed un ingresso un po' in tono minore, poco appariscente e, soprattutto, con una abbastanza poco consueta rampa di scale da scendere per poter accedere alla reception.

La reception ha la tendenza ad essere sempre affollata. I viaggiatori in arrivo ed in partenza sono molti ed il desk di accoglienza prevede solo due persone (ed in alcuni casi mi sembrano davvero poche). Nonostante ciò, l'attesa non è spiacevole e l'arredamento comnodo e gradevole.

L'organizzazione mi è sembrata buona anche se, personalmente ho avuto un divertente disguido. Mi è stata assegnata, forse la contemporaneità del check in, la stessa stanza di due simpatiche giapponesi. Abbiamo fatto il check in insieme (con personale diverso), abbiamo preso la stessa ascensore, ci siamo diretti verso la stessa sezione di corridoio, ci siamo avvicinati alla stessa camera, a questo punto abbiamo cominciato a guardarci con fare guardingo. C'è stato un momento di impasse poi la più anziana delle due signore giapponesi ha infilato fulmineamente, forse per sorprendermi, la card per aprire la porta... ed è entrata lasciandomi, giustamente fuori. Come era giusto ed educato è toccato a me riscendere, armi e bagagli, alla reception,spiegare l'accaduto far formattare la card e, soprattutto, farmi dare il corretto numero di camera. Le signore giapponesi le ho incontrate nuovamente il giorno dopo. Tranquillizzate dal possesso della camera hanno riso e scherzato sull'episodio ma garantisco che sul momento sembrava una sfida tra pistoleri a chi estrae prima la... chiave della porta. Questo epsisodio descrive bene la clientela dell'hotel, quasi tutta internazionale ma anche la cortesia del personale che si prontamente prodigato e scusato per l'accaduto.

Una colazione ricca ed abbondante, con un ottimo e celere servizio ma soprattutto un buon ristorante, aperto fino a tardi, con offerta moderatamente limitata ma di ottima qualità e personale oltre che gentile anche simpaticissimo (ma mai sopra le righe).

Della posizione ho già detto: accanto alla stazione centrale. Comoda per gli spostamenti fuori città ma anche per muoversi in città. I trasporti sono a pochi passi (la metropolitana si prende direttamente dalla stazione centrale). Lo shopping in zona non è dei più eleganti ma si trova tutto. Se si vuole di più dieci minuti di cammino e si arriva nelle vie della moda. Stando a Milano le offerte culturali non mancano ed anche queste sono facilmente raggingibili. La vita notturna in zona sembra abbastanza intensa anche se non saprei giudicarne la qualità, ma basta muoversi verso i quartieri trendy per trovare tutto ciò che si vuole. Nonostante ciò l'albergo è tranquillo anche se forse la posizione non si può definire esattamente tranquilla.

Immagini del bagno in Private Baths and Public Toilettes, in particolare da segnalare quella del mini televisore sipra il lavabo
Opinione presente anche su Trivago
Share:

1 commenti:

  1. Carino il tavolino con le due poltrone, ci hai giocato a carte?

    Ciao da una giovincella!

    RispondiElimina