Share Button

Forse sono male abituato, forse non ho frequentato abbastanza alberghi a cinque stelle in Italia, forse ne ho frequentati troppi all'estero, soprattutto in Asia... forse.

Il Grand Hotel Savoia ha certamente un bell'aspetto e, soprattutto la sera, quando l'illuminazione modfica dolcemente i colori della facciata dal rosa pallido al rosso scuro fa un'ottima impressione. In effetti per molte cose è un albergo di grande livello ma... c'è un ma... forse piccolo ma (appunto) significativo.



La prima sera la stanza era piuttosto fredda ed il riscaldamento stentava a funzionare. Ho segnalato la cosa alla reception per telefono alle 20.55. Mi hanno gentilmente risposto che avrebbero mandato subito un addetto. Alle 21.30 ho richiamato per riproporre il problema chiedendo anche una coperta. La risposta della reception è stata sempre cortese con l'aggiunta di un poco piacevole "al limite salirò io". Alle 21.50 sono sceso per parlare direttamente con il personale. Ancora gentilezza ma la sensazione che ci fosse un po' di incertezza. Sono tornato in camera e, finalmente, dopo un altro quarto d'ora, mi è stato verificato il riscaldamento e mi è stata consegnata una coperta. Una bellissima coperta... mi ricordava molto quelle che si usavano nelle caserme...

Probabilmente solo un incidente di percorso ma attendere più di un'ora per una cosa del genere non mi è mai capitato in un cinque stelle. Forse la richiesta di una coperta a maggio può aver sorpreso ma questo non giustifica nè il ritardo nè, tantomeno, la qualità della coperta stessa. 



Camera di dimensioni più che accettabili ma non certo ampia, pulita ed ordinata con un discreto equipaggiamento generale ma nulla di straordinario. La stanza cercava di ricreare o di creare un atmosfera retrò riuscendoci solo parzialmente. Letto comodo e stracolmo di cuscini ma non certo enorme.

Il bagno è ben fornito ed atrezzato ma quando la camera è per due persone fornire un solo accappatoio mi sembra sbagliato.

Sicuramente le altre stanze hanno vedute migliori. La mia più che una veduta offriva la veduta all'interno della stanza agli edifici dirimpetto (veramente vicinissimi).

Del servizio in camera o del servizio in generale ho detto precedentemente. Decisamente al di sotto della media.
Il palazzo, visto dalla stazione di Porta Principe è davvero magnifico soprattutto la sera quando è illuminato.

L'atmosfera nella reception a tratti sembrava un po' caotica. Lo spazio è troppo piccolo per accogliere molte persone ed i saloni e saloncini (alcuni devvero gradevoli) non riescono a svuotare l'affollamento al banco della reception. In generale l'atmosfera è gradevole ma l'organizzazione non sempre perfetta. Il personale è sempre molto cortese ma non sempre da la sensazione di avere la situazione realmente sotto controllo.

Il bar è situato in un ampio salone ma ci sono anche sale più piccole e raccolte dove leggere i giornali in tranquillità.

La parte più interessante ma forse un po' al di sotto delle aspettative e la zona relax sulla terrazza che domina la città. Le vasche idromassaggio sembrano essere davvero una bella occasione per godersi genova bevendo in cocktail. Forse maggio non è ancora il momento ideale.

La colazione è ottima e decisamente ricca soprattutto per quanto riguarda la parte "salata". Un po' convenzionale invece la parte "dolce". Il ristorante la sera era sempre affollato ma io non l'ho mai utilizzato.

Al centro di Genova. A meno di cento metri dalla stazione di Porta Principe. Comodo, comodissimo anche per i trasporti locali. Panorama piacevole dalla terrazza panoramica e comodo anche per lo shopping.

Opinione presente anche su Trivago
Immagini del bagno in Private Baths and Public Toilettes 
Share:

0 commenti:

Posta un commento